I nostri servizi

Tomografia Retinica (OCT)

Tomografia Retinica (OCT)

TECNOLOGIA LASER AD INFRAROSSI CHE RICOSTRUISCE L'ANATOMIA DELLA RETINA

La Tomografia Retinica (OCT – Tomografia a Coerenza Ottica) è la tecnica indolore che viene utilizzata per la diagnosi delle patologie associate ad edema della regione maculare, come  ad esempio la retinopatia diabetica, le forme vascolari trombotiche e le neovascolarizzazioni della coroide. L'esame, in questi casi, completa le informazioni fornite dall’esame fluorangiografico retinico.
Presso il Poliambulatorio MEDICA gli esami OCT possono essere effettuati sia privatamente che in convenzione con il SSN.


Funzionalità e vantaggi dell'OCT

L’OCT non utilizza mezzi di contrasto e permette, attraverso l’uso di una sonda laser ad infrarossi del tutto innocua, di ricostruire l’anatomia della retina nella regione maculare.
Un computer trasforma le informazioni ottenute in un’immagine su schermo, consentendo una sorta di esame istologico “in vivo” della retina senza effettuare alcun prelievo anatomico sul paziente.

L’ OCT offre la possibilità di effettuare un esame:

  • non invasivo;
  • facilmente ripetibile;
  • molto preciso nella diagnosi anche precoce di tutte le patologie retiniche coinvolgenti la macula.

Perchè richiedere un OCT

L'OCT esame è adatto adatto allo studio di tutte le patologie che coinvolgono la macula e che si manifestano con un’immediata alterazione della qualità (visione distorta, visione di una macchia scura fissa centrale) o della quantità della vista (da una semplice riduzione fino alla scomparsa completa della visione centrale).

Le cause più frequenti della presenza di queste patologie sono essenzialmente il diabete, la miopia degenerativa, l’età e le cosiddette malattie dell’interfaccia vitreo-retinica (membrane epiretiniche, foro maculare, schisi vitreoretiniche, ecc.).

L’esame OCT permette di fornire diagnosi, anche precoci, consentendo quindi di selezionare i casi più a rischio e seguirli con particolare attenzione fornendo la terapia più idonea.

Oltre a rappresentare visivamente la retina, è possibile effettuare misurazioni come quella dello spessore o definire la grandezza di una lesione e controllarla nel tempo.
In tal modo, in maniera non invasiva e senza alcun fastidio per il paziente, si può controllare se un edema si è ridotto dopo una terapia o se è peggiorato, se un foro maculare è stabile o si sta allargando, se la retina maculare è perfettamente adesa dopo un intervento per distacco.

Staff medico